Didattica Itinerante - Istituto Aveta

Vai ai contenuti

Menu principale:

Didattica Itinerante

La Scuola > Momenti condivisi


"Piana delle Orme" (16 Febbraio 2006)

Ho detto agli alunni di terza: "È questa una giornata didattica un po' diversa dalle altre"
Hanno risposto: "Adottiamola per tutto l’anno perché noi AMIAMO la didattica, soprattutto QUESTA!!!


"Incremento Ippico" (31 Maggio 2007)


"I Panettieri di Capua" (17 Ottobre 2007)


"Scavi di Pompei" (15 Maggio 2008)


"Cultura Pompeiana del 2009" (15 Maggio 2009)


"Alla Corte del Re" (10 Maggio 2012)


"Visita alla Regina di Pompei" (02 Febbraio 2015)


"Selvanova" (12.05.2015)

Tutti stanchi, ma felici della giornata vissuta all’insegna della felicità e classica domanda dei bambini: “Madre Aurelia quando organizzerai un’altra bella gita come questa?”
NUN CIA' POZZ FA'...!!!  (non ce la posso fare!)
No, ma dico... è mai possibile?!?  Finalmente avevo deciso di scrollarmi di dosso ogni pensiero, anche l'ultimo impegno della giornata e loro, candidamente…


"Mezzi bellici a Roma" (06 Novembre 2015)


"Giubileo e Benedizione a Pompei" (02.02.2016)
Un percorso di fede tra l’allegria

Martedì 2 Febbraio 2016, come tutti gli anni, noi alunni della Scuola Primaria dell’Istituto Antonio Aveta, abbiamo partecipato ad un incontro di fede presso il Santuario della Vergine di Pompei per la “Benedizione dei Bambini”. Quest’anno, però c’è stata una novità, infatti i pullman che ci hanno accompagnato, hanno sostato nei pressi dell’Istituto Bartolo Longo, in passato voluto dallo stesso Beato, e qui, noi bambini ci siamo rilassati, giocando, nell’attesa che un sacerdote ci illustrasse il programma dell’evento, e che ci spiegasse anche il significato del momento religioso che stiamo vivendo: il Giubileo straordinario della Misericordia, indetto da Papa Francesco. Il celebrante ha, in seguito, posto delle domande a noi alunni riguardo le azioni da mettere in pratica durante “l’anno della misericordia” e sul significato della parola “misericordia”. A queste domande è seguita una processione con inni, salmi e preghiere verso il Santuario dove, tra l’altro, abbiamo varcato la Porta Santa e abbiamo seguito un percorso spirituale che, comprendeva la confessione, la celebrazione della Santa Messa e la comunione, alla quale gli alunni delle classi IV, V A e V B hanno preso parte componendo il coro. Dopo la celebrazione, noi pellegrini ci siamo ritrovati davanti al campanile principale del Santuario per poi ripartire verso il nostro Istituto e quindi rientrate nelle rispettive abitazioni. Quel pellegrinaggio, che è stato l’ultimo a cui abbiamo partecipato noi alunni delle classi quinte è ancora vivo nei ricordi di noi tutti (alunni, genitori, zii e amici) e resterà così per molto tempo. Questi ricordi comprendono diversi stati d’animo ed emozioni: l’agitazione al momento della partenza; la compagnia di tutti i compagni presenti nel pullman; l’emozione al momento dell’arrivo; la gioia di giocare tutti assieme; la professione di fede al momento della processione, rinnovata al varco della Porta Santa; la liberazione dell’animo dopo la confessione; la gioia di ricevere Gesù al momento della Comunione; l’allegria del piccolo coro; il momento solenne della benedizione dei bambini ed infine la soddisfazione di tutti, per aver trascorso una giornata allegramente, pur sapendo, di aver completato un percorso di fede che vale “una vita”. (Autore: Daniele Maria Ferriero – Classe V/A)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu