Pensiero Settimanale - Istituto Aveta

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pensiero Settimanale

Con Gesù

"La gloria della croce"
La gloria di Dio non è quella radiosa della maestà elevante su di un trono. La gloria di Dio non è gloria di potere ma d’amore, e l’amore non ha mai illuminato l’uomo tanto gloriosamente come sulla croce.
«Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici» (Gv. 15, 13). Dando la sua vita per noi, Dio ci rivela il suo amore in tutta la sua gloria.
Vedendo le mani trafitte e il costato aperto di Gesù, possiamo dire: «Ti ringraziamo per la tua gloria».
Il Dio risorto riceve gloria dalle sue ferite; quanto a noi, per tutta l’eternità loderemo le sue ferite quali segni tangibili del suo amore.
Puoi imparare dalla croce di come e dove cercare la "tua" gloria. «La gloria che tu ha i dato a me, io l’ho data a loro», dice Gesù (Gv17, 22). Potrai trovare la tua identità e realizzare la tua pienezza di vita se, come Gesù, ti consumerai nell’amore.
La gloria che emana dalle ferite di Gesù ti insegna che la sofferenza non è senza significato; anche se passeggera, l’amore che suscita rimane per sempre.
Nessuna vita umana è senza sofferenza. Chi soffre con amore partecipa alla gloria di Dio.

(Wilfrid Stinissen)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu