Vai ai contenuti

Pensiero Settimanale

Con Gesù
“Attivo e passivo”
È volontà di Dio che anche tu collabori strenuamente alla venuta del Regno. Fai però attenzione che il tuo lavoro non sia penoso, frettoloso o accanito.
È chiaro che ce la vuoi mettere tutta, ma ricordati che non lavori da solo, collabori con Dio che ti sta sempre accanto; alla fine è lui il responsabile dell’impresa. Tu devi soltanto convincerti che fintanto che lasci che sia Dio a curarsene, tutto andrà per il meglio. Con lo sconfiggere il male Gesù ha già messo mano a quest’opera; quando i tempi saranno maturi la sua vittoria sarà evidente per tutti. Puoi quindi portare avanti il tuo compito con grande serenità, senza cadere nel protagonismo e senza agitarti.
Ti accorgerai presto che, con la fiducia e la calma interiore, riesci a realizzare molto più, che non sei solo, perché Dio opera e lotta assieme a te.
Riuscirai certamente a portare avanti il tuo compito se hai uno stato d’animo rilassato e fiducioso e, allo stesso tempo, produttivo. Non considerarti importante, anzi mettiti un po’ da una parte, abbandonati a Dio, lascia che la sua vitalità e il suo amore attivo scorrano in te.
Agire passivamente, come di riflesso, non vuol dire essere indolente; il fatto stesso che tu sia stato ad operare garantisce che tu ne sia partecipe. Il Dio cristiano è sempre in azione e pienamente coinvolto nelle vicende dell’umanità. Arrenditi a lui, vivi a suo modo e partecipa alla sua impresa spargendo attorno a te il suo amore.
(Wilfrid Stinissen)
Torna ai contenuti